<<-- family
4/99 (circa) Un tè, si ma liofilizzato...

Un raggio di sole acerbo filtra dalle finestre,
dio, sembra di stare all'interno
di un congelatore coi vetri.

Porto di nuovo il bicchiere alla bocca dopo tempo, l'odore del tè istantaneo mi sale.
Proprio mentre Jeff canta
"No one's gonna love you now!"

Proprio mentre, uguale a questo istante, bicchiere alla bocca,
torna un momento indefinito.

Sempre lo stesso, di sempre, senza tempo.
Lo stesso odore di tè e di bicchiere di plastica di tutto quest'anno.

Sensazione condensata di innumerevoli cose,
tutte di abbandono,
che si infiammano nel toccare le parole di Jeff:
"NO ONE's gonna love you, NOW"
(Adesso) nessuno ti amerà, ora.

NESSUNO,
       ADESSO. MAI PIÙ adesso.
insomma, non lo so come si dice.